Valnerina

Valnerina

L'Umbria terra di santi e di natura, di rilievi aggraziati e di borghi inseriti in un paesaggio immutato nel tempo, trova il suo "acme" nella Valnerina.

Partendo da Terni, la Valnerina si apre con il suo simbolo più imponente, la Cascata delle Marmore, costruita dai Romani per far confluire le acque del Velino sul Nera,prima tappa di un percorso che poi raggiunge i borghi di Arrone, Cascia, Ferentillo, Montefranco, Cerreto di Spoleto e  Monteleone di Spoleto, Polino, Poggiodomo, Norcia, Preci, Sant'Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano e Vallo di Nera

Immersa in un silenzio senza pari, la zona era perfetta per la meditazione e la preghiera, per questo da tempi immemori fu dimora per i tanti eremiti che portarono religione e dedizione al lavoro, riparati nelle loro abbazie, oggi eccellenze da non perdere; su tutte, le Abbazie di Sant'Eutizio, dove i frati di Preci divennero famosi per le loro capacità mediche, e di San Pietro in Valle, poco dopo Ferentillo.

Ma certamente l'intero territorio della Valnerina rimane simboleggiato dalla splendida Norcia, patria di San Benedetto, fondatore dell'omonimo ordine, famoso per il suo "ora et labora". Norcia, gioiello artistico senza pari, si apre in un rigoglioso panorama, in un silente paradiso che rimanda ad un viaggio introspettivo toccante.

Sono però i sapori della terra, forti e succulenti, ad essere il pedigree del territorio, con i suoi vini, ma soprattutto con le sue spezie ed i suoi insaccati, che hanno dato il nome al ruolo del "norcino", il conciatore delle carni dei maiali.

Richiesta informazioni

Nome*
Cognome*
Città
Telefono
Richiesta *
accetto le condizioni di utilizzo
(*) Termini di privacy
(*) Termini di servizio

(*) Campi obbligatori